Halloween time!

“O mi dai un buon dolcetto, o ti becchi uno scherzetto! Devi fare questa scelta muoviti, su, fai alla svelta! Non hai tempo di pensare sono qui per spaventare chi i dolcetti non mi dà prima o poi si pentirà!” È tempo di Halloween! Per la settimana più terrificante dell’anno, a scuola abbiamo realizzato dei…

The mental and social health

Secondo appuntamento dell’agenda della “Sănătate”, della salute. Durante questa settimana, abbiamo parlato di salute mentale correlata alle abitudini alimentari. Anzitutto, è stata disegnata la piramide degli alimenti, destinata a persone in crescita come sono gli studenti coi quali lavoriamo. Con le classi dai gradi inferiori, il tema è stato affrontato attraverso il gioco: abbiamo chiesto…

Back to the school

La settimana scorsa abbiamo ufficialmente iniziato il nostro progetto come volontarie SVE. Il lavoro si svolge in tre diverse scuole di Arad, per un totale di tre o quattro ore giornaliere. Il sistema scolastico rumeno prevede la suddivisione delle classi, partendo dal grado zero (l’educazione pre-primaria) fino al grado otto (l’educazione secondaria inferiore). Dopodiché, gli…

Ciao Baia Mare

“Quand’è stata l’ultima volta che ho fatto qualcosa per la prima volta?” Venerdì 23 settembre, quando le mie compagne ed io abbiamo deciso di noleggiare un’automobile ed andare a Baia Mare, nel distretto di Maramureş, in Transilvania. È stato il mio primo viaggio on the road. Lì, ci aspettavano alcuni volontari conosciuti durante un training course chiamato…

No one said it would have been easy II

Per fortuna, il nostro unico e più grande problema è l’accommodation. Poteva andarci peggio: potevamo essere totalmente abbandonate dall’hosting association oppure potevamo vivere un “progetto-fantasma”, uno per il quale si ricevono i finanziamenti dall’Unione Europea ma, di fatto, i volontari non lavorano. Purtroppo, esistono situazioni di questo tipo e sono un chiaro esempio di come…

No one said it would have been easy

Qualche settimana fa, una volontaria spagnola del mio gruppo ha deciso di abbandonare il progetto e di ritornare a casa. Questa sua decisione, così repentina e categorica, ha creato tra di noi perplessità e dubbi. Ci chiedevamo, infatti, cosa potesse accadere dopo: ad esempio, se la nostra hosting association avrebbe cercato un nuovo sesto volontario…

A puppet

Dopo le vacanze estive, è tempo di ritornare alla quotidianità. La settimana scorsa, le mie compagne ed io abbiamo ripreso il nostro lavoro alla scuola estiva: i copiii, i bambini, sembravano molto contenti di vederci ritornare fra di loro. In particolare, un gioco è rimasto loro impresso e quindi l’abbiamo ripetuto con piacere: si tratta di…

A black holiday

Mia adorata, sono arrivato al mare. Vi risparmio le fatiche e le miserie del viaggio: ciò che conta è che ora sono qui […]. Nella solitudine di questo luogo appartato dal mondo, mi accompagna la certezza che non vorrete, nella lontananza, smarrire il ricordo di colui che Vi ama e che sempre rimarrà il Vostro Ismael A….

The Forest II

Il “modo di vivere rom” l’ho conosciuto attraverso l’assistenza al lavoro dei volontari del Servizio Civile, visitando il villaggio, trascorrendo le mattine al centro ricreativo e soprattutto ascoltando le storie di chi è più preparato di me. Ero curiosa di sapere come il villaggio fosse strutturato ed ecco quello che ne ricavai. La comunità è…

The Forest

La strada lunga, lontana e piatta era la veduta. Quartiere ALFA: bassi casermoni grigi fiancheggiavano la strada infinita. Un cavalcavia, l’ambiente circostante come una discarica. La campagna. Il terreno sterrato nella natura brulla. Arbusti, cespugli, bottiglie di plastica, sacchetti di immondizia, telai e copertoni; lo starnazzio persistente di un gruppo di oche. E in mezzo…

My job

Un nuovo mese di attività di volontariato è iniziato. Il mese di luglio è servito affinché le mie compagne ed io potessimo adattarci ad un nuovo contesto di vita: culturale, abitativo, lavorativo e sociale. Se i risultati si vedono a lungo termine, le premesse sono delle migliori. Il progetto per il quale lavoriamo si chiama “Be…

More than voluntary

Sono una volontaria del Servizio Volontario Europeo (SVE). Sto prestando servizio con due ragazze italiane, una proveniente dalla capitale (anzi come dice lei da Ostia sul mare, la quale è ancora Roma) e l’altra dalla provincia di Trento. Assieme a noi ci sono altre tre ragazze spagnole. Il background è comune: siamo giovani, laureate e insoddisfatte. Ognuna con il proprio passato,…